Chi sono

Mi chiamo Maria Alessandra, nome lungo e pieno di significati (deriva dal greco ed è composto dal verbo “Alèxein” che significa “difendere, proteggere”) … gli amici però mi chiamano Ale o Sandra. Personalmente preferisco essere chiamata Sandra, nome che, in un particolare momento e contesto della mia vita, è stato utilizzato come soprannome nella graziosa versione inglese “Sandy”: esso rappresenta la sintesi del mio passato verso il futuro, per questo ho deciso di intitolare il blogSandy e il mio web”.

Perché “il mio web”? Perché è in esso, nella sua complessità, il fulcro di ciò che oggi voglio raccontare, condividere e trasmettere; è in esso che si esprime la mia passione e il desiderio di capire come porsi di fronte a questo universo digitale e tecnologico, di come affrontarlo, viverlo e trarre da esso tutti gli spunti di riflessione che possano aiutarci a comprenderlo e trasformarlo positivamente a nostro vantaggio nel vivere quotidiano.

Da dove nasce questa passione? Nella sintesi della sintesi: ho due Lauree, la prima Vecchio Ordinamento in Scienze Politiche, la seconda Triennale in Giurisprudenza, ho una specializzazione in marketing e comunicazione e un Master in Diritto della Proprietà Intellettuale. E’ stato durante l’attività lavorativa più lunga che ho avuto modo di conoscere il mondo della Proprietà Intellettuale e Industriale e di appassionarmi ad essa, prima nel settore dei brevetti, poi nel diritto d’autore – espressione di questo percorso è stata la mia Tesi in Informatica e Logica Giuridica su “La tutela del software e il diritto d’autore. Convergenze ed interferenze” – ed infine ho vissuto una preziosa esperienza anche nel settore dei marchi.

Questo percorso personale e professionale ha accresciuto in me la curiosità e il desiderio di un continuo approfondimento sul mondo del web: durante la stesura della Tesi ho avuto modo di studiare le diverse sfaccettature relative al passaggio dal mondo analogico a quello digitale, quindi alla definizione della Società dell’Informazione e della conoscenza, in cui si esprime la peculiarità di Internet dove il “privato” non è solamente destinatario “passivo” delle innumerevoli informazioni digitali, ma diventa anche soggetto “attivo” in grado di comunicare autonomamente attraverso il web. E’ in rapporto a come l’utente agisce o a come acquisisce informazioni dal mondo virtuale che sorgono problemi di ordine sociale, etico e giuridico; che si possono manifestare violazioni dei diritti della proprietà intellettuale in relazione alla propria immagine, alla propria reputazione, alla propria identità e dignità e alla privacy.

Lo scopo del mio blog è proprio questo: come entrare nel mondo del web senza incertezze, consapevoli di ciò che ci propone al fine di tutelarci e sfruttare le sue potenzialità. Lo faremo condividendo esperienze, idee, opinioni e nuovi argomenti che possano essere di aiuto ai giovani fruitori di Internet e anche a quelli che hanno già acquisito una propria interpretazione e che abbiano il desiderio di essere parte del mio progetto.